Category: Economy

Il PNRR dei Migliori abbatte drasticamente le risorse per l’ambiente, ma non per l’ENI

La transizione ecologica nel PNRR di Draghi sembra una presa in giro. Infatti, dal copia-incolla del precedente PNRR vengono sottratte risorse fondamentali per ambiente e cittadini, mentre aumentano quelle per grandi aziende ad elevato impatto ambientale, come l’ENI (70 miliardi di fatturato).  Ecco i principali punti della bozza che verrà illustrata domani in Parlamento, raffrontati …

Continue reading

La bolla dell’auto elettrica. E, forse, il ritorno dell’idrogeno

C’era una volta l’auto a idrogeno, un’auto estremamente efficiente la cui tecnologia era ampiamente rodata sin dal XIX secolo. L’auto a idrogeno è l’unica dotata di tecnologia assolutamente ecologica, priva di emissioni nocive, l’unica che può consentire la mobilità a cicli chiusi per l’economia circolare, potrebbe contare su una catena di rifornimento capillare e su …

Continue reading

Aiuti alle imprese e garanzie pubbliche sui crediti: non possono cessare ma alimentano distorsioni

30mila “imprese zombie” delle quali 12mila attive nella manifattura, 7mila nella meccanica, 6.700 nella ristorazione e 4.500 nelle costruzioni, secondo Luca Bianchi dello SVIMEZ. Oltre a mantenerle in vita artificialmente, l’ulteriore rischio è che la qualità dei crediti garantiti dal sostegno pubblico si deteriori e che un’ondata di sofferenze e altri crediti a rischio finisca …

Continue reading

Il complottismo del governo dei Migliori

“Taci, il nemico ti ascolta!” Sarà per questo che Draghi non ha ancora consegnato neanche uno straccio di bozza di Recovery Plan (cioè il PNRR italiano) che invece Conte aveva da mesi consegnato? O perché dopo quella bozza niente è stato prodotto dalle eccellenti e segrete stanze dei Migliori, nonostante la stessa bozza fosse stata …

Continue reading

Alta velocità Battipaglia-Tarsia: 11,2 miliardi per risparmiare mezzora

“Facciamo la doppia corsia, la Frecciarossa facciamo, treni per l’Alta velocità”. Sembrano le parole di un ministro delle Infrastrutture. Eppure le ha pronunciate il boss della ‘ndrangheta boss Nicolino Grande Aracri, ora diventato collaboratore di giustizia. Il ministro dei Trasporti è invece Enrico Giovannini, ma il piano è lo stesso. La TAV in questione si …

Continue reading

Affari in tempo di SARS: cui prodest?

Giganti del business e amici degli amici. Multinazionali e mafie nostrane, entrambi in eccesso di liquidità, stanno mettendo gli artigli sulle attività commerciali del Bel Paese, a partire da quelle della ristorazione che rappresentano un classico baluardo del riciclaggio di denaro di provenienza illecita.

Prossimo avvicendamento al vertice di Invitalia? Si rincorrono le voci

L’agenzia Dire ha innescato i rumours sul possibile avvicendamento che sarebbe già stato deciso per il vertice di Invitalia S.p.A. L’attuale AD Domenico Arcuri sarebbe in procinto di essere sostituito da Bernardo Mattarella, omonimo del celeberrimo capostipite, e attualmente AD di Mediocredito Centrale (società con socio unico soggetta all’attività di direzione e coordinamento di Invitalia …

Continue reading